Tipi e Proto-tipi da palestra. Ma il Principe Azzurro ce li aveva i muscoli?

 

Un po’ di tempo fa ho avuto una di quelle idee che al momento in cui ti zampillano in testa ti sembrano talmente geniali che non ci dormi la notte. L’idea era la seguente: mi sono iscritta in palestra. Una settimana dopo, nella seconda tasca del portafoglio, avevo un tesserino magnetico favoloso e una tutina alla Jill Cooper da urlo.

Quel giorno ho scoperto un prototipo di uomo che prima non conoscevo: il palestrato.

Si tratta di un’evoluzione mal riuscita di homo sapiens. E dico mal riuscita perché il palestrato non ha più alcuna caratteristica dell’uomo-scimmia dal quale deriviamo, e questo per un motivo preciso: lui è depilato. Oltre che narcisista, incremato e sbarbato al punto giusto.

principe azzurro-botulino

Lo spinzettato arriva solitamente dopo lavoro, apparentemente distrutto, ed è per questo che il suo ingresso appare più un patriottico sacrificio a mo’ di scena finale de “Le Miserables”.

Nella spalla destra porta una borsa gigantesca firmata, fashion e professional al punto giusto.  Appena entrato si fionda in spogliatoio. Poi, il silenzio.

Tu, che l’hai visto entrare, dopo mezzora ti chiedi: “Dov’è?”

Voci di corridoio parlano di ore passate a scegliere il corredo sporty più giusto, altri di civetterie da spogliatoio sull’ultima conquista. Ma i ben informati non hanno dubbi:  crema anti-smagliature. Pare che Santa Somatoline sia la protettrice di ogni uomo che si crocifiggerebbe se vedesse una smagliatura laddove il muscolo avesse subito una variazione di dimensione. In pratica: Santa Somatoline sta al palestrato esattamente come Sant’Antonio sta alla città di Padova.

Dopo parecchi minuti Mr. Muscolo esce. Il prototipo è indicativamente questo: canotta bianca a costine stile camionista (spesso parecchio scollata sul davanti per mostrare il petto), portamento fiero, capello rasato o molto corto, tatuaggi in vista e tanti tanti muscoli.

Quando ti appare ha un asciugamano tamarro attorno al collo e una bottiglia da 2 litri in mano come se stesse partendo per un tour nel Sahara sopra un dromedario. Prende la sua scheda e gli dà un’occhiata velocissima, facendoti capire che lui..pff..non avrebbe nemmeno bisogno di leggersela.

A questo punto, penserete, inizia a fare i suoi esercizi. Sbagliato. Comincia ora la prima fase: lo specchio.

Mr. Metrosexual comincia a fissarsi allo specchio con la stessa devozione di chi sta idolatrando il suo Santo protettore. Peccato che lui stia adorando se stesso.

Si guarda fiero, dopo di che, lentamente, come farebbe la più scafata delle ballerine di burlesque, comincia ad alzarsi la canotta ed ecco. Il sorriso compare sul loro volto: l’addominale è perfetto. Dita Von Teese approva!

Però il palestrato non può fidarsi solo del proprio giudizio, e per questo ha bisogno del parere oggettivo di un altro suo simile. Il palestrato n.2 si avvicina e esegue lo stesso movimento di canotta. È il segnale, come accade nel mondo degli animali.

Signori e signore che il pavone apra la sua ruota. Dichiaro aperta la fase del corteggiamento!

Ebbene sì, perché a questo punto i maschioni si corteggiano. Love is in the air. La coppietta comincia a paragonarsi il bicipite, il tricipite e tutto il resto, ed è un tripudio di complimenti e di consigli su integratori e simili.

A questo punto però la situazione si prepara a precipitare: la palestra è diventata “La pioggia nel pineto” di D’Annunzio. Perché gocce di sudore cadono come se piovesse, ma il pensiero che quelle gocce porteranno ad un ingrossamento del bicipite, fa sì che per il palestrato quel sudore possa essere paragonabile ad acqua santa.

Ecco spiegata la fila di Milfone alla cassa. Che sono lì non per iscriversi a Zumba (Sì be-forse anche per quello 😉 ), ma aspettano in fila di potersi fare il segno della croce, in attesa dell’inizio della Santa Messa.

Taci. Sulle soglie della palestra non odo parole che umane!

Ed ecco gente, che la fine abbia inizio. L’ultima fase è quella orgasmica, ovvero: L’urlo di Munch.

A questo punto siamo entrati nel vivo dell’allenamento. Ci sono urla, gambe e braccia che si dimenano, frasi del tipo: “Oddio non ce la faccio”, o “Basta è troppo”, oppure “Sì, sììììì, daiiiiiiii, l’ultimo”, “Bravo, continua così”.

Le mura scricchiolano, donne e bambini vengono fatti salire a bordo nella navicella spaziale che li porterà nel pianeta Namecc insieme a Goku, gli alieni bussano alla porta insieme a Giacobbo, ma lui non demorde. Mars Attack non è ancora abbastanza, non è abbastanza per smettere perché lui, uomo rude e tutto d’un pezzo, non si staccherà mai da quella macchina.

Perché quel giorno…è il fatidico giorno. Il giorno in cui si allenano le gambe.

Tutto ciò mentre voi, tra un po’ di step e due chiacchiere con Giacobbo, siete innamorate pazze del tipo solo soletto laggiù, magro da far paura, ma con un sorriso pazzesco 😀

Annunci

20 pensieri su “Tipi e Proto-tipi da palestra. Ma il Principe Azzurro ce li aveva i muscoli?

  1. Parlo da quasi estranea delle palestre. Ci sono andata per qualche mese qualche anno fa, poi ho desistito. In 6 mesi in cui più o meno (sottolineo il meno 😉 ) una volta alla settimana facevo una capatina in questo luogo per me molto ostile, non ho MAI incontrato uno di questi gran fighi di cui le palestre dovrebbero pullulare, secondo i miti e le leggende popolari.
    Al che mi chiedo: “sono io particolarmente sfigata? è questa palestra in particolare ad essere frequentata solo da esemplari di sesso femminile? E quei pochi uomini (se così si possono definire) così sfigati sono piazzati qui dal proprietario della palestra solo per far sentire in colpa me e chi, come me, fa visita mooolto saltuariamente alla loro struttura?”.
    Beh, mi consola non essere l’unica 😉
    Io mi chiedo poi un’altra cosa della palestra (e, in generale, di tutti i luoghi in cui si fa attività fisica). Partiamo dall’assioma che la gente ci va sostanzialmente per dimagrire. Altro che rifinire gli addominali, scolpire i glitei, modellare i bicipiti… il vero e unico motivo per andare in palestra è buttare giù la ciccia.
    Detto ciò, com’è che tutta la gente che vedo lì è magra?? C’è qualcosa che non quadra… Secondo me sono messi lì apposta anche loro… 😉
    Tu che dici, cara Cenerentola? ^_^

    • Ah ah ah ah…come ti capisco 😉
      Le tipe in palestra da me sono: alte, magre e scolpite. Ora io mi domando: “Ma voi, in palestra, che c’andate a fà???”
      Mi sembra lo stesso discorso che faccio ogni volta che accendo la tv e la pubblicità mi presenta ragazze anoressiche che sponsorizzano Kellogs integrali per dimagrire -.-

  2. Ahahahahaah mi hai fatto tornare in mente una scena a cui ho assistito qualche mese fa in palestra!
    Il classico belloccio biondo (penso proprio fosse tinto..tzè.) si è messo a fare un esercizio per le braccia. Ad un certo punto, proprio nel bel mezzo dei miei esercizi perditempo, sento: “AAAAAAAAAAAH! WWWWWWWWWWOAAAAAAH!”
    Mi sono girata spaventata pensando di trovare uno con le convulsioni, agonizzante per terra. E invece era solo Tarzan (ti giuro che la somiglianza è straordinaria) che si dava da fare e gridava come un ossesso. “WWWWWWWOOOOOOAH!”
    Ma perchè devi fare tutto quel rumore? Io per caso dopo venti minuti di cyclette urlo: “Dai cazzoooooo! Ce l’ho fatta!” ? Non penso proprio. Datti un contegno per l’amor del cielo.
    Dopo essermi allontanata mezzo scioccata, (e lo ero veramente) mi sono imbattuta nel re della palestra. Gli sono finita addosso e ho rischiato di rimanere accecata dai suoi piercing ai capezzoli, li vedevo addirittura attraverso la sua maglietta striminzita. Dopo essermi scusata, lui mi ha guardato e ha fatto uno sguardo alla “Sono figo, eh?”
    Perchè la palestra è il regno degli imbecilli e delle donne mature senza reggiseno?
    Inutile dire che sono durata un mese. Un mese infinito, aggiungerei!

    • Ahahhhhah..cavoli allora i tipi da palestra sono veramente tutti uguali!!! Io l’ultima volta ho guardato un ragazzo che stava facendo la pressa e gli ho detto: “Mio Dio, sembra che ti stiano scuoiando”. Non lo conoscevo neppure ma urlava troppoooooooooooooooooooo 🙂
      E poi il re-leone della palestra?? Lui c’è sempre!!!Un tamarrone che ha lo sguardo del “Io non devo chiedere mai”. Ma fatti due domande invece e chiediti se il cervello è scolpito come i tuoi addominali 😉

  3. E PARLIAMO DI QUELLE CHE IN PALESTRA VANNO SUPER TRUCCATE, SUPER CURATE E…CHE NEANCHE SUDANO???MA COME FANNO???
    IO SUDO, SONO TUTTA SCAPIGLIATA E GIà NON MI TRUCCO NORMALMENTE, IMMAGINA PER ANDARE IN PALESTRA!!!

  4. I tipi palestrati mi fanno morir dal ridere,rendono lo sforzo decisamente più divertente!
    Ho notato anche che questi soggetti tendono un ravanaggio selvaggio del basso ventre,soprattutto quando si guardano allo specchio!

  5. Ah!! la Palestra! qui potrei dirne di cose… e le dirò eheheh
    Partiamo dal presupposto che io in palestra ad intervalli di anni ci vado ogni tant-o -issimo,
    l’ultima volta che ci sono stata era la prima della nuova serie stavo per fare l’abbonamento quando ho detto va bèh fammi prima sentire altre palestre quanto prendono, quando, tornando a casa, mi hanno tamponata… 2 mesi con il collare ed addio palestra: era destino che non ci dovevo andare.

    comunque nel corso delle mie varie esprienze di gente strana ne ho trovata e penso che la peggiore era una cleptomane di cuffie da doccia O_o porca pippa m’ha fottuto pure la mia un giorno, e son rimasta così scioccata che non c’ho creduto per una settimana… la gente è strana.

    Apparte i palestrati che pffff ormai ne ho viste di cotte e di crude, le peggio sono quelle del tipo a pranzo uno jogurt e poi a fare la fica in palestra…
    però io mi dico, perchè loro dopo 20 minuti di corsa neppure una gocciolina di sudore, trucco (TRUCCO!!!!) come prima, belle, fresche come una rosa?? Allenamento.. mi son sempre detta, però cazzarola ora io mi chiedo va bene che possono essere più allenate di bolt quello super veloce, ma i capelli in piega? cacchio i miei capelli diventano boh non lo sò un ammasso mezzo crespo tutti ritti, divento rossa, sudata, con la lingua in terra, mi guardo allo specchio e mi vorrei sotterrrae soprattutto perchè affianco a me ho un esemplare di fissatona tonica senza un capello fuori posto.

    Devono essere parrucche, lo sò, da qualche parte ci sono negozi segreti nascosti, e solo tramite parola d’ordine ci puoi arrivare e le clienti sono schedate e puoi entrare solo se ti presenta un’ amica fidata, una sorta di Elite per negozi di parrucche per strafiche in palestra fatte con fibre speciali che non sis compongono, a prova di attacco nucleare.

    Poi almeno ogni tanto addocchiavo qualche altra sfigata come me e allora già mi pareva simpatica bastava uno sguardo per un po’ di solidarietà… già ci capivamo a vicenda.

    Poi?? vogliamo parlare degli allenatori?
    Eddaiiii suuuuuuuu fatti sti 10 minuti di corsa, daiiiiiiiiiiiii butta giù questi kili, daiiiiiiiiiiiiiiii siiiiiiiiiiiiiii sei forte, daidaidaidai non mollareeeeeeeeee
    -.-” aoooooooooooooooooooooooooooooooo ma con tutta la gente che c’è in paletra proprio con me devi fare il rompiballe?! ma ci vai a ungerti i muscoli un pochino??

    AAAAHH che poiiiiiiiiii quelli che si ungono come fettine panate? O_o qui mi sfugge la logica.

    Che poi il belloccio guarda la belloccia, lui vede lei, lei vede lui, abbella, abbono, ao che muscoli, ao che addominali blablablabla e io che guardo i miei di addominali, ci sono, ce li ho pure io! …li sotto… da qualche parte… e allora che vi vantate tanto?!

    Potrei andare avanti per giorni… sò che lo sai 😀 però mi fermerò qui, non rivelando mai quella volta che ho messo le indicazioni sbagliate sul tapiroulan e me ne sono caduta come un sacco di patate.. no, non lo rivelerò mai, anche se potrei perchè in quel momento ho superato il record di “rialzarsi in minor tempo possibile” un agilità che quei palestrati se la sognano! pffff

  6. Oddio, questo post è fantastico. Ho finito di leggerlo con le lacrime agli occhi e il mascara sulle guance 😀
    Ti dico solo che ho cominciato a leggere da sola e, arrivata all’ultima parola, avevo richiamato una cerchia di amici e parenti intorno al PC 😀
    Bellissimo post. E finale… beh, finale da batticuore!

  7. Ahahah!!! 😀 Beh… Nemmeno voi scherzate eh! Sono 20 anni che vado in palestra e di fauna femminile strana ne ho vista! La milf che si presenta con le tette rifatte e una maglietta con su scritto “mangiauomini”, la ragazzetta scollacciata coi leggins che sta lì a sollevare 5 kg di leg curl giusto per fare vedere gambe e culo ai ragazzi. Quella stessa che un giorno farà un errore e si presenterà coi calzoncini corti, facendo vedere che in fondo non è che aveva chissà quali gambe… E poi ci sono loro… LORO… Le ciccione che si vogliono preparare alla prova costume… A Giugno!!! Dopo tre stagioni passate sul divano a sgranocchiare popcorn, eccole correre disperate, sgocciolanti e sballonzolanti sul povero tapis roulant, convinte che in un mese perderanno come per magia i loro 25 kg di troppo!

    P.S: Dai che in fondo il palestrato tutto muscoli e tatuaggi vi piace! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...