LA BELLA E LA BEST-IA

 

Non preoccupatevi per il titolo. Potrete continuare a leggerlo anche se non siete proprio “bella”. Oggi si parla di voi in ogni caso, che siate stupenda, discutibilmente carina o palesemente brutta. La bella del titolo siete voi e la best-ia, bè, lei è la “best friend” per eccellenza.

L’esasperazione del concetto best-ia friend ha il nome, il cognome e il codice fiscale di lei: la migliore amica del vostro ragazzo.

Non è una maledizione wodoo, né la punizione divina per qualcosa che avete fatto in qualche vita precedente. Tu sei arrivata e lei c’era già. E, a meno che tu non abbia intenzione di programmare un attentato con conseguente strage di innocenti sulla coscienza, la bestia ci sarà ancora per molto. 

È vero che lei non se lo porta a letto (qui altrimenti si aprirebbe tutto un altro capitolo), ma è pur vero che dalla sua parte ha una serie di cose condivise con il tuo ragazzo che tu e lui non riuscirete a condividere nemmeno a ottant’anni sulle sedie dondolanti della casa di riposo.

A questo punto io ho un flash di Julia Roberts, splendida ne: “Il matrimonio del mio migliore amico”. Perché la cosa più brutta è che lui e la best-ia siano stati ex.

Tu infatti, la Cameron Diaz dei poveri, ti chiedi se per caso in lei non possa scattare il meccanismo del frutto proibito, della serie: ti voglio perché ora non ti posso più avere.

Così vi ritrovate voi quattro in un bar, tu con una vodka sperando che ti aiuti a sorridere, e lei con un’acqua minerale da litro perché ha la gola secca da quanto sta parlando di tutti quei fottutissimi ricordi. “Ma ti ricordi… quando eravamo agli scout?”

“Scout?” – esclami tu sputacchiando la vodka che avevi ancora in bocca – “Io sto con uno scout?”

“Amore ma tu…facevi gli scout?”

E così lei inizia a raccontarti di quando il tuo lui: si è sbucciato il ginocchio, ha perso il dente da latte, si metteva la scatola del panettone in testa a Natale, si è mechato i capelli di fucsia, di quando blablabla, o quella volta che blablabla o di quella ancora in cui blablablaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

E poi di quella volta che a tre anni si stavano strozzando tutti e due con una caramella gommosa alla fragola.

“Cameriereeeeeee..un’altra vodka! Alla fragola per la best!”

La best-ia (ed ex) l’ha preso, mollato, poi ripreso, rimollato, ripreso di nuovo; poi però l’ha mollata lui.

Dio ti ringrazio! Alleluia!

A questo punto Dawson e Joey ti sembrano una coppia imprevedibile, e per la prima volta li puoi pensare senza vomitare. L’unica immagine che hai ora nella mente è lei che, quindicenne acneica con l’apparecchio (tiè), sale sulla scala ed entra dalla finestra della camera di lui, ancora nerd in fase evolutiva.

Però in questo episodio di Dawson’s Creek ci sei tu che da sotto scuoti la scala e lei che ops…un secondo dopo giace al suolo inerme e spettinata (perché a Capeside con tutta l’umidità del lago mica può tenere la piega).

Fatto sta che poi il loro rapporto si è evoluto a tal punto che, un bel giorno, hanno scoperto che a tenerli uniti era solo l’abitudine e un grande, grandissimo affetto, e che quindi tanto valeva rimanere amici (che culo!). Ma che dico amici: fratelli.

Mie care Cenerelle, la cosa più brutta che vi possa capitare è che la best sia salvata sull’i-phone principesco del vostro ragazzo con un soprannome che voi odierete almeno quanto Genoveffa si presume odiasse il suo nome, ed è il seguente:

340 69696969 SORELLINA

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

3 pensieri su “LA BELLA E LA BEST-IA

  1. Io ho una migliore amica che considero mia sorella; ed è così che è salvata sul cellulare (molto più modesto di un principesco i-phone). Siamo anche stati ex. Sorellina. 😀
    Bello sapere cosa può aver pensato la “Cenerella” di turno quando le presentavo questa mia grande amica.

    Precisazione: Ci siamo conosciuti alla scuola materna e siamo stati insieme in quarta elementare. E’ veramente mia sorella, praticamente. Quindi la mia personale “Cenerella” può stare tranquilla.

    • Speravo che quello della “Sorellina” salvata nel cellulare fosse un clichè in via d’estinzione ma non è così -.-
      Ed è pure ex. Peggio di così nun si può 😉
      Però almeno mi spetta il merito di averti fatto mettere nei panni della tua “povera” Cenerella 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...